Finestre in PVC: isolamento contro lo spreco di calore

Quando in inverno si accendono impianti di riscaldamento, stufe e caldaie, non solo è necessario trattenere il calore dentro casa, ma è indispensabile non disperderlo. Evitare la dispersione termica è quindi una buona regola per ogni serramento che si rispetti.

Quali materiali contro la dispersione termica?

Per combattere lo spreco di calore esistono materiali più performanti di altri adibiti all’isolamento di casa. Più questi sono votati ad annullare le differenze di calore fra interno ed esterno, tanto più il materiale scelto ha capacità isolante. Tra questi si inseriscono quelli caratterizzati da conduttività inferiore a 0,065 W/mK.

Le finestre sono gli elementi architettonici che possono dare origine a perdite di calore; non solo: sono elementi di congiunzione importante tra interno ed esterno. Ci permettono di guardare all’esterno e di far entrare in casa i raggi del sole. Quando si scelgono i serramenti è bene considerare:

  • il valore U del vetro, del telaio e del distanziatore
  • Il montaggio a tenuta
  • Il rapporto tra telaio e superficie vetrata


Nuovi infissi contro la dispersione termica

Acquistare nuovi infissi è una scelta da fare quando le vecchie finestre si dimostrano carenti in diversi aspetti: guarnizioni poco performanti, montaggio non ermetico e incompatibilità funzionale, pratica ed estetica con il resto dell’edificio.

Nuove finestre in pvc aiutano a contenere i consumi energetici evitando gli sprechi, perciò tenendo sotto controllo il costo relativo al riscaldamento (e al raffrescamento in estate).

È il momento di sostituire i tuoi vecchi infissi con nuove finestre in pvc: fino al 31.12.2017 la sostituzione di vecchi infissi gode di detrazioni fiscali al 65%. Vuoi saperne di più? Chiedici un preventivo!