fbpx

Solo tre mesi di detrazioni: sostituisci i tuoi infissi con nuovi serramenti in PVC

Tutti i segreti del PVC anti rumore
Tutti i segreti del PVC anti rumore
30 Settembre 2015
I nostri serramenti in PVC in esposizione alla 37^ Fiera Campionaria di Bergamo
I nostri serramenti in PVC in esposizione alla 37^ Fiera Campionaria di Bergamo
22 Ottobre 2015

Solo tre mesi di detrazioni: sostituisci i tuoi infissi con nuovi serramenti in PVC

Solo tre mesi di detrazioni: sostituisci i tuoi infissi con nuovi serramenti in PVC

Il 31 dicembre 2015 scade il termine per usufruire delle detrazioni fiscali al 65% e al 50% concesse per tutti gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e utili a migliorarne l’efficienza in energia e isolamento. Sostituire vecchi serramenti con infissi più prestanti è da considerarsi utile per raggiungere tale obiettivo e usufruire dell’agevolazione, ma restano solo tre mesi!

Il bonus ristrutturazioni 2015

Dopo la proroga concessa a fine anno 2014, è possibile quantificare realmente i benefici ottenuti grazie all’ecobonus 65% dedicato agli interventi di riqualificazione energetica: solo lo scorso anno sono stati 28,5 i miliardi spesi dagli italiani per ristrutturare casa, spinti dal bonus ristrutturazione.

Nuovi infissi per il miglioramento termico dell’edificio

Per quanto riguarda finestre e infissi è possibile usufruire delle detrazioni al 65% sostitundo i vecchi serramenti con nuovi manufatti di materiale dotato di trasmittanza termica minore e in considerazione della zona climatica in cui l’immobile è situato. La detrazione è così concessa per:

  • installazione di infissi che permettono il raggiungimento di nuovo risparmio energetico per l’edificio;
  • ristrutturazioni di ambienti con presenza di almeno un’unità di riscaldamento/condizionamento.

In caso di un ambiente con trasmittanza termica calcolata e già compresa nei limiti previsti dalla zona climatica d’interesse, gli interventi di sostituzione dei serramenti non sono oggetto di detrazione. Ciò vale anche per gli infissi posati in ambienti in cui non esistono unità di climatizzazione dell’aria.
Per quanto riguarda l’apertura  di nuovi vani finestra non esistono detrazioni applicabili: la sostituzione di superfici opache (murarie) con nuove vetrate costituirebbe perdite di calore e quindi di energia utile a ristabilire il buon equilibrio termico interno.

Quali opere godono di detrazione?

Migliorare le prestazioni termiche ed energetiche di un edificio contribuendo alla riqualificazione dell’immobile è possibile attraverso la sostituzione di:

  • finestre;
  • persiane, scuri e tapparelle;
  • altri elementi accessori con apporto oscurante che riducono la dispersione di calore (valido solo se l’intervento segue la sostituzione di finestre);
  • finestre da tetto;
  • porte d’ingresso;
  • pareti vetrate esterne;
  • parquet e pavimenti isolanti.

Per la sostituzione di vecchi infissi puoi scegliere nuovi serramenti in PVC: grazie alle eccellenti capacità isolanti il PVC è l’ottima barriera contro la dispersione di calore e la soluzione ideale per il solido equilibrio termico interno di un edificio. Il PVC resiste a umidità condensa internamente e non soffre l’attività esterna degli agenti atmosferici. I tuoi nuovi serramenti in PVC migliorano le prestazioni energetiche di casa e non richiedono fatica per la manutenzione. Un’ottima scelta in tutti i sensi!